CHI SONO

Qualche parola su di me

Perchè consulente contabile

Laureata in Economia e Commercio, ho lavorato per oltre 20 anni in azienda come dipendente, sia in realtà strutturate e di grandi dimensioni sia in contesti più piccoli ed in fase di start-up.

Ad un certo punto della mia carriera mi sono ritrovata a riflettere su quello che era stato finora il mio percorso professionale, ma soprattutto mi sono interrogata su cosa desiderassi per il futuro.

E’ sorto così il desiderio di impegnarmi per realizzare un progetto autonomo, nel quale portare avanti i valori di innovazione e flessibilità nei quali credo molto.

La figura dell’Assistente Virtuale infatti, nonostante sia nata negli anni Novanta negli Stati Uniti e sia presente in modo stabile in molti Paesi stranieri, soltanto negli ultimi anni sta diventando attuale anche nel contesto lavorativo italiano.

Personalmente credo che questa forma di collaborazione basata sulla possibilità di offrire la propria prestazione di lavoro principalmente da remoto, in modo customizzato alle esigenze del cliente e con la significativa riduzione di costi fissi che ne consegue, possa in molte situazioni costituire la soluzione vincente in questo periodo di trasformazione che stiamo vivendo.

Laureata in Economia e Commercio, ho lavorato per oltre 20 anni in azienda, prevalentemente in realtà strutturate e di grandi dimensioni. 

Ad un certo punto della mia carriera mi sono ritrovata a riflettere su quello che era stato finora il mio percorso professionale, ma soprattutto mi sono interrogata su cosa desiderassi per il futuro.

E’ sorto così il desiderio di impegnarmi per realizzare un progetto autonomo, nel quale portare avanti i valori di innovazione e flessibilità nei quali credo molto.

Il punto di partenza è stato l’aver scoperto la figura dell’Assistente Virtuale nata negli anni Novanta negli Stati Uniti,  presente in modo stabile in molti Paesi stranieri e che da qualche anno sta diventando attuale anche nel contesto lavorativo italiano. Da quel momento, ho intrappreso un percorso di formazione allo scopo di integrare il mindset da dipendente d’azienda con una forma mentis più mirata all’attività consulenziale.

Questa forma di collaborazione mi offre l’opportunità di confrontarmi con realtà sempre diverse tra loro, con l’obiettivo stimolante di portare all’azienda con la quale lavoro un valore aggiunto nel suo percorso di crescita.

Sono convinta che questa forma di collaborazione, principalmente basata sul lavoro remoto e personalizzata in base alle esigenze specifiche del cliente, possa portare a una significativa riduzione dei costi e dimostrarsi vantaggiosa in molteplici contesti.

Cambiare per innovare

Volontà di innovare e dare valore al proprio tempo

E’ risaputo che il mercato del lavoro è cambiato ed ancora cambierà; questa evoluzione richiede all’impresa e al singolo professionista un cambiamento culturale ed organizzativo per adattarsi non soltanto a nuove tecnologie ma anche a differenti modalità di lavoro. Saper essere lungimiranti, assecondare questo processo evolutivo e non rimanere ancorati agli stereotipi più tradizionali, è fondamentale per rimanere competitivi sul mercato e acquisire un plus nei confronti dei propri competitors.

Sempre più spesso inoltre sentiamo parlare di Work Life Balance ovvero della necessità di trovare un giusto equilibrio tra vita privata e lavoro. In questo periodo storico si sta rafforzando in tutti noi la necessità di dare il giusto valore al nostro tempo; il raggiungimento di questo obiettivo passa anche attraverso l’ottimizzazione delle attività di lavoro e la capacità di distinguere tra i compiti che devono essere svolti in prima persona da quelli che possono essere facilmente delegabili.

La volontà di portare avanti queste convinzioni, mi ha motivato ad integrare le competenze che avevo acquisito in azienda, con una formazione specifica che mi consentisse di saper gestire un ufficio da remoto.

Ora ho l’opportunità di collaborare con quella fascia di imprenditori e professionisti che condividono la mia stessa apertura mentale ed hanno la costanza di innovare per ottenere sempre maggiori vantaggi in termini di efficienza e qualità del servizio.

E’ risaputo che il mercato del lavoro è cambiato ed ancora cambierà; questa evoluzione richiede all’impresa e al singolo professionista un cambiamento culturale ed organizzativo per adattarsi non soltanto a nuove tecnologie ma anche a differenti modalità di lavoro. Saper essere lungimiranti, assecondare questo processo evolutivo e non rimanere ancorati agli stereotipi più tradizionali, è fondamentale per rimanere competitivi sul mercato e acquisire un plus nei confronti dei propri competitors.

Sempre più spesso sentiamo parlare di Work Life Balance ovvero la necessità di trovare un giusto equilibrio tra vita privata e lavoro. In questo periodo storico si sta consolidamento l’esigenza di dare il giusto valore al tempo libero, alla famiglia, alla vita privata; il raggiungimento di questo obiettivo passa anche attraverso l’ottimizzazione delle attività di lavoro e attraverso la capacità di sapere delegare ossia di distinguere tra i compiti che l’imprenditore deve svolgere in prima persona da quelli che è più strategico gestire in outsourcing.

Come consulente, trovo gratificante collaborare con imprenditori e professionisti che condividono la mia stessa propensione e dimostrano il giusto mindset per crescere; l’innovazione si basa infatti sul sapere mettere in discussione in maniera costruttiva e propositiva quanto fatto finora per andare alla ricerca di soluzioni e processi più efficienti. Rimanere ancora al “si è sempre fatto così”, significa precludersi nuove opportunità; in un contesto economico che cambia ormai ad una velocità impressionante, non fare nulla per migliorare significa spesso fare un passo indietro e lasciare fette di mercato ai propri competitors.

Calendly

Consulenza

Prenota una consulenza on-line per capire come posso esserti di aiuto.
Il primo incontro è gratuito!